Oggi è l’anniversario della nascita di Audrey Hepburn, la celebre attrice nata a Ixelles (Bruxelles)  il 4 maggio 1929 e scomparsa a Tolochenaz il 20 gennaio 1993.

Artista famosa in tutto il mondo per i suoi importanti successi teatrali e cinematografici con una carriera iniziata dai primissimi gli anni ’50.

Uno dei film che sicuramente lega l’attrice alla città di Roma è proprio Vacanze Romane (Roman Holiday) del 1953 diretto da William Wyler. La storia ha per protagonisti la Principessa Ann (Audrey Hepburn), reale di una nazione non definita, a Roma per un viaggio diplomatico, e Joe Bradley giornalista statunitense che lavora per un’agenzia di stampa a Roma.

La pellicola costituisce un vero e proprio omaggio alla Città Eterna e non solo perché i monumenti la fanno da protagonista, ma soprattutto per la resa dei suoni, dei rumori e dei “colori” (anche se il film è in bianco e nero) di una Roma molto “popolare” che in quegli anni si andava rapidamente a formare seguendo la scia della modernizzazione nel secondo dopoguerra.

La Roma descritta è una città romantica e affascinante, che risplende ancora della gloria di un antico passato, della frivolezza del barocco romano, della compostezza e modernismo del XX secolo.

È proprio attraverso gli occhi della giovane Ann e della sua “guida” Joe che possiamo ammirare e riconoscere i luoghi più famosi. Non manca di certo la Fontana di Trevi dove la principessa  si fa tagliare i capelli in un negozio di barbiere, o il Pantheon e la sua piazza dove i due protagonisti si siedono a prendere un caffè, via Margutta, una piccola via del centro nella zona nota come quartiere degli stranieri, alle pendici del monte Pincio, dove il giornalista vive.

In una delle prime scene fa da sfondo il Foro Romano dove in una prospettiva notturna, tra la Curia e l’Arco di Settimio Severo avviene l’incontro tra Ann e Joe.

Alla celebre sequenza è quella in cui Ann scende la Scalinata di Trinità dei Monti mangiando un gelato e incontrando per caso Joe, e chissà oggi che multa prenderebbero i due dopo le recenti disposizioni del Comune.

E poi inizia il tour per la città o meglio come diremmo oggi il Vespa Tour con il mitico scooter diventato simbolo degli anni ’50. È possibile riconoscere inconfondibili location come il Teatro di Marcello, il Vittoriano, il Colosseo, piazza Venezia e largo di Torre Argentina, anche se una delle “meraviglie” più incredibili è la quasi totale assenza di traffico che permette ai due di godersi la città senza il rischio di essere travolti ogni cento metri.

Altra celebre scena è quella girata presso la Bocca della Verità, in cui Joe raccontandone la leggenda, infila la mano nella fessura e per fare credere che il mascherone gliel’ha mozzata la nasconde nella giacca.

Gregory Peck forse non poteva immaginare che da quel gesto sarebbe nata una nuova moda e che oggi “orde” di turisti continuano ad imitarlo…

L’ultima sequenza in cui la città sembra fare da protagonista insieme ai due personaggi è quella girata nei pressi di Castel Sant’Angelo, su uno dei barconi che galleggiano sul Tevere, iniziano a ballare ma vengono interrotti dagli agenti in borghese che cercano di riportare la principessa a palazzo. Ne nasce una rissa prontamente documentata dall’amico fotografo di Joe che quasi anticipa quello che diverrà un classico della dolce vita romana con memorabili “duelli” tra le star e i paparazzi.

Il film si conclude  nella splendida cornice della “Sala Grande” di Palazzo Colonna altra location storica che servì addirittura come palazzo papale all’epoca di Martino V Colonna (1417-1431).

Pellicola tra le più celebri di sempre, Vacanze Romane valse alla Hepburn il suo primo Oscar come attrice protagonista e la proiettò nel firmamento delle stelle di Hollywood.

Ci piace pensare che una parte di quel premio possa essere assegnato all’altra grande star del film, la sola e unica Città Eterna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.