Situata in prossimità dell’omonimo lago di origine vulcanica, la città di Albano ebbe origine dalle strutture dei cosiddetti “Castra Albana“, l’accampamento della Seconda Legione Partica, creata da Settimio Severo in previsione della spedizione militare contro il regno dei Parti.

Alcuni resti dell’accampamento sono ancora oggi visibili, inglobati nel tessuto urbano: lo straordinario Cisternone, monumentale riserva d’acqua utilizzata fino a pochi anni fa per l’irrigazione dei giardini comunali; la chiesa di Santa Maria della Rotonda ricavata dall’edificio termale riservato agli ufficiali della legione; l’anfiteatro parzialmente scavato nel banco roccioso e capace di ospitare 15000 spettatori circa: la Porta Pretoria, ingresso principale dell’accampamento; la chiesa di San Pietro edificata riadattando un’aula delle terme per i soldati.


Interessato?


Ritorna alle visite Itinerari fuori Roma


Esplora le altre visite