Portus, il porto di Traiano a Fiumicino fu
costruito dall’imperatore per espandere e rendere più efficiente il precedente porto di Claudio.
Attorno ad un enorme bacino artificiale di forma esagonale, in grado di ospitare 200 navi di grande tonnellaggio, si articolava una complessa serie di strutture per il carico, lo scarico e l’immagazzinamento delle merci.
Un grande faro, simile a quello celeberrimo di Alessandria d’Egitto accoglieva le navi all’imbocco.
La struttura divenne sempre più importante tanto da soppiantare il porto fluviale di Ostia antica.
Nel II e III secolo l’accresciuta importanza dello scalo portò alla nascita di un insediamento stabile, di cui rimane come traccia principale la basilica paleocristiana.


Interessato?


Ritorna alle visite Itinerari fuori Roma


Esplora le altre visite