Sorta lungo l’Appia Antica per volere dei due fratelli Sesto Quintilio Condiano e Sesto Quintilio Valerio Massimo, entrambi consoli nel 151 d.C., la villa era caratterizzata da diversi “padiglioni” articolati in più nuclei costruttivi adattati alla morfologia del terreno. L’imperatore Commodo volle impadronirsene e per questo fece uccidere i due fratelli, trasformando il complesso in proprietà imperiale. La visita si svilupperà in una passeggiata attraverso i ruderi della vasta area, permettendo di distinguere i vari settori ed illustrando le modalità costruttive di questi grandi complessi residenziali tipici dell’aristocrazia romana.


Interessato?


Ritorna alle visite della Roma Archeologica

villa quintili

Esplora le altre visite